Instagram cambia e subisce l’effetto Facebook

Instagram e’ un social molto frequentato e ci sono moltissimi hashtag interessanti da seguire per i fotografi in generale e anche per noi “analogici”: #FilmIsNotDead #BelieveInFilm #FilmPhotography #35mm solo per citarne alcuni.

La cosa che piu’ mi piace di questo social, e il motivo per il quale ho abbandonato la mia pagina da fotografo su Facebook, e’ che i post appaiono in ordine cronologico, senza alcun tipo di priorita’. Posso pianificare quando pubblicare le mie immagini in modo che raggiungano diversi utenti nei diversi fusi orari senza dover fare la “caccia” al like nella speranza che la mia notizia si guadagni un posto nelle bacheche.

Bene: e’ finita!

Instagram ha ufficilmente comunicato che prossimamente i post verranno priorizzati: “To improve your experience, your feed will soon be ordered to show the moments we believe you will care about the most”.
Gia’ qui’ vorrei obiettare: cio’ che loro credono io ritenga importante non e’ detto che sia effettivamente cio’ che io ritengo importante! Ma continua: “The order of photos and videos in your feed will be based on the likelihood you’ll be interdiresti in the content, your relationship with the person posting and the timeliness of the post”.

Come ben possiamo immaginare questo algoritmo probabilmente sara’, come quello di Facebook, basato su quanto la nostra foto viene piacciata e commentata. In fondo Instagram e’ stato comprato da Facebook, dovevamo aspettarcelo.

Dall’altro punto di vista, ci sono alcuni utenti che seguono centinaia di pagine e sono realmente interessati solo ad alcune di esse: tale algoritmo permetterebbe a queste persone di vedere solo le immagini rilevanti ai loro gusti.

Poi, inevitabilmente, ci sono i grandi marchi e i siti di news che sono sempre alla ricerca di un modo veloce per arrivare in cima alle bacheche ed avere la certezza che le loro notizie vengano viste, e di solito questo modo e’ il denaro.

Tornando a noi fotografi, rischiamo di essere costretti ad una corsa ai like e ai commenti per sperare che la nostra foto venga vista da tutti i nostri followers oppure, proprio come in Facebook, saremo costretti a sponsorizzare le nostre immagini per essere sicuri che risalgano la corrente delle pubblicita’ delle grandi aziende e arrivare in testa ai feed.

 

 

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.